You are here:  / Ricordando... / Su il Sipario... / Bologna, Museo per la Memoria di Ustica: “È ora. È adesso!”, la non-scuola del Teatro delle Albe

Bologna, Museo per la Memoria di Ustica: “È ora. È adesso!”, la non-scuola del Teatro delle Albe

testata-Facebook

BOLOGNA, 28 GIUGNO 2016 – Sarà la non-scuola del Teatro delle Albe ad aprire, all’interno del Museo per la Memoria di Ustica, mercoledì 29 giugno (ore 21 e 22) l’ottava edizione della rassegna “Dei Teatri, della Memoria”, diretta da Cristina Valenti, con “È ora. È adesso!”, evento creato appositamente per il Giardino della Memoria (Parco della Zucca, via di Saliceto 3/22 – Bologna). Ingresso, fino ad esaurimento dei posti disponibili, ad offerta libera.

La rassegna teatrale fa parte de ‘Il Giardino della Memoria’, il programma di iniziative promosse dall’Associazione Parenti delle Vittime della Strage di Ustica in occasione del XXXVI Anniversario della Strage, inserite in bè bolognaestate 2016, il cartellone estivo promosso e coordinato dal Comune di Bologna, che si realizza anche grazie al sostegno di Unipol.

La Piccola brigata della memoria, formata dagli studenti della Scuola Media Zappa, a partire da gennaio 2016, ha portato avanti un lavoro sul tema della memoria della Strage di Ustica, sotto la guida dell’attore e regista Luigi Dadina e del rapper Lanfranco “Moder” Vicari.

Il progetto nasce nell’ambito del Protocollo d’Intesa “Vittime del terrorismo” sottoscritto con il MIUR Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, ed è realizzato da Museo per la Memoria di Ustica/Associazione Parenti delle Vittime della Strage di Ustica, Comune di Bologna-Quartiere Navile, Istituto Comprensivo 15 Bologna “G. Zappa”, Teatro delle Albe/Ravenna Teatro.

L’esperienza della non-scuola, fondata nel 1991 da Marco Martinelli, dopo aver portato in scena centinaia di ragazzi delle scuole di Ravenna, ha raggiunto Napoli, Milano, Santarcangelo e anche New York, coinvolgendo adolescenti provenienti da Europa, Africa, Sudamerica.

Il metodo della non-scuola, basato sul gioco e sulla creazione condivisa, ha incontrato i ragazzi del Navile di Bologna, il quartiere in cui sorge il Museo per la Memoria di Ustica, all’interno del quale la Piccola brigata presenterà l’esito del suo lavoro.

Cori e monologhi, scene e canti rap, nati dal gioco e dalla creazione condivisa, con cui i ragazzi rileggono la storia che hanno ripercorso a partire dalle prime visite al Museo e dagli incontri con Daria Bonfietti, presidente dell’Associazione dei Parenti delle Vittime, per riappropriarsene e restituirla alla memoria della città, con la rinnovata urgenza scandita dal canto rap che dà il titolo allo spettacolo.

Il Giardino della Memoria è un progetto realizzato da Associazione Parenti delle Vittime della Strage di Ustica. Con: Istituzione Bologna Musei | Museo per la Memoria di Ustica, Regione Emilia-Romagna, Assemblea legislativa Regione Emilia-Romagna, Assemblea Regionale Siciliana, Comune di Bologna, Istituzione Bologna Musei | MAMbo, Quartiere Navile, Comune di Bologna – bè bolognaestate 2016. Patrocini: Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Dipartimento delle Arti, Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica. Media partner: Rai. Main sponsor: Gruppo Unipol.

Si ringrazia: TPER, Legacoop Bologna, Gruppo Hera, Coop Alleanza 3.0. Progetti realizzati in collaborazione con: Cronopios, Officina Immagine, Associazione Scenario.

Ingresso, fino ad esaurimento posti disponibili, ad offerta libera.

non-scuola Teatro delle Albe

È ORA. È ADESSO!

con la Piccola brigata della memoria Zappa: Alessandro Auterio, Francesca Biondi, Valentina Cacciari, Katia De Martino, Erika Dell’Atti, Diana Enachi, Vitalie Filimon, Andreea Gira, Gerta Harizi, Elisa Nanni, Liliana Pirlicas, Sara Spigarelli, Elena Talarico

guide Luigi Dadina, Lanfranco “Moder” Vicari

insegnante assistente Francesca Bernardi

insegnante coordinatore del progetto Annalisa Petraccaro

collaborazione drammaturgica Laura Gambi

organizzazione e promozione Francesca Venturi

un progetto realizzato da Museo per la Memoria di Ustica/Associazione Parenti delle Vittime della Strage di Ustica, Comune di Bologna – Quartiere Navile, Istituto Comprensivo 15 Bologna “G. Zappa”, Teatro delle Albe / Ravenna Teatro

nell’ambito del Protocollo d’Intesa “Vittime del terrorismo” sottoscritto con il MIUR Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

www.teatrodellealbe.com

MUSEO PER LA MEMORIA DI USTICA

L’artista francese Christian Boltanski ha creato per Bologna una suggestiva installazione permanente con il relitto del DC-9 abbattuto il 27 giugno 1980 e riportato in città. Le 81 vittime sono ricordate attraverso altrettante luci che pendono dal soffitto e con lo stesso numero di specchi neri: dietro ognuno di essi degli altoparlanti emettono frasi quotidiane sussurrate e parole comuni universali.

L’ingresso al Museo è gratuito e gli orari di apertura estivi (1 luglio-18 settembre 2016) sono: venerdì, sabato e domenica dalle 17 alle 20. Il 27 giugno, in occasione del XXXVI Anniversario, il Museo sarà aperto al pubblico dalle 10 alle 14 e dalle 18 alle 24. Nei giorni della rassegna ‘Il Giardino della Memoria’ (29 giugno, 5, 14, 20, 27 luglio e 10 agosto), il Museo resterà aperto dalle 20 alle 24. Il 5 luglio apertura anticipata alle 19.30. Il Dipartimento Educativo del MAMbo propone una visita guidata alle 20 (29 giugno, 14, 20, 27 luglio e 10 agosto).

Info: Museo per la Memoria di Ustica, via di Saliceto 3/22, 40128 Bologna, Tel.+39.051.377680 – www.mambo-bologna.org/museoustica/

www.museomemoriaustica.it.

 

Info: Cronopios T.051.224420 – [email protected]

Programma e materiali stampa nei siti:

www.ilgiardinodellamemoria.itwww.bolognaestate.it

DISCLAIMER

La redazione di Sinergicamentis dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post e si riserva il diritto di cancellare commenti offensivi, provocatori, inutili o di natura pubblicitaria. Gli utenti del sito che inseriscono commenti, dunque, se ne assumono la piena e totale responsabilità. Le immagini inserite nei post non sono opere degli autori degli articoli né sono di loro proprietà. Tali immagini, tratte dal web, vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”. Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.

SinergicaMentis su Twitter

In evidenza

Video del giorno