You are here:  / Economia&Finanza Etica / Milano, 11 maggio: presentazione della ricerca “Lombardia equa e solidale”

Milano, 11 maggio: presentazione della ricerca “Lombardia equa e solidale”

 

Milano, 8 maggio 2018 – La Lombardia è la regione italiana dove ha maggior successo il Commercio Equo e Solidale, ovvero quel sistema di scambio alternativo nel quale, da oltre 40 anni, e in tutto il mondo, le organizzazioni del Nord e del Sud del Pianeta collaborano per garantire al produttore un “prezzo equo” e sostenere lo sviluppo delle comunità locali.

Sono infatti 81 le organizzazioni censite dalla ricerca realizzata da Altreconomia per la Regione Lombardia, che vantano sul territorio non meno di 139 punti vendita (le cosiddette “Botteghe del mondo”) e fatturati per oltre 16 milioni di euro. È possibile stimare che i lombardi spendano almeno 60 milioni di euro in prodotti del fair trade.

La maggior parte delle organizzazioni -tutte non profit- sono associazioni di volontariato o cooperative, per un totale di oltre 12mila soci e 2.400 volontari impegnati. Sia tra i volontari sia tra i lavoratori (circa 160 in totale) prevale nettamente la presenza femminile.

I risultati della ricerca verranno presentati l’11 maggio 2018, a partire dalle 9.30, presso la Sala Belvedere, al 39° piano del Palazzo Lombardia, sede della Regione. 

Per partecipare è necessario iscriversi -entro e non oltre domani, 9 maggio- qui 

http://bit.ly/LombardiaEqua

Ricordiamo che il 30 aprile 2015 il Consiglio della Regione Lombardia ha approvato la legge n. 9 “Riconoscimento e sostegno delle organizzazioni di commercio equo e solidale”.
Si tratta della più recente legge di una Regione italiana in materia.

“Dopo aver approvato, con la l.r. 9 / 2015, lo strumento normativo necessario a sostenere i prodotti del commercio equo in Lombardia ed essersi impegnata ad attuarla con 2 bandi di incentivazione e varie iniziative di comunicazione, Regione Lombardia – ha dichiarato l’Assessore regionale allo sviluppo economico, Alessandro Mattinzoli – ha commissionato una ricerca per cogliere realtà, bisogni e trend evolutivi di questa forma specifica di commercio. I risultati, molto ricchi e promettenti, saranno discussi in questo workshop che è il punto di partenza per il lancio di nuove iniziative che Regione Lombardia proporrà insieme agli stakeholder “. 

“La sostenibilità dei mercati è necessaria alla loro stessa sopravvivenza e le Camere di Commercio lombarde vogliono contribuire a dinamiche di mercato più eque e sostenibili; avere mercati più giusti ci riguarda tutti: come istituzioni, come imprenditori e come consumatori – ha dichiarato Gian Domenico Auricchio, presidente di Unioncamere Lombardia -. Facciamo il punto sul reale stato del comparto del commercio equo e solidale e sulle reali dinamiche in corso, come parte  parte delle attività congiunte tra Regione Lombardia e Camere di Commercio, per capire meglio dove stiano andando i mercati e come meglio procedere per dare vigore a questo nostro impegno”. 

Realtà e prospettive del Commercio Equo e Solidale. 
Presentazione della ricerca “Lombardia equa e solidale” 

 

PROGRAMMA DEI LAVORI

9.30 Welcome coffee e registrazione dei partecipanti

10.00 Apertura dei lavori a cura di Giandomenico Auricchio, Presidente Unioncamere Lombardia

10.15 Presentazione della ricerca “Lombardia Equa e Solidale”, Pietro Raitano, Direttore di Altreconomia

10.45 Tavola rotonda. Intervengono:

  • Virginio Brivio – Presidente ANCI Lombardia
  • Rudi Dalvai –  Presidente World Fair Trade Organization
  • Remo Ottolina – Presidente Ottolina spa e Altoga
  • Elena Jachia – Direttore Area Ambiente Fondazione Cariplo
  • Giovanni Paganuzzi – Presidente Equo Garantito

Modera Alessandra Scaglioni, caporedattore Radio 24

12.00 Interventi programmati e dibattito

12.30 Conclusioni a cura di Alessandro Mattinzoli, Assessore allo Sviluppo Economico di Regione Lombardia

Light lunch con prodotti del Commercio Equo e Solidale

 

Per informazioni:

Pietro Raitano, Altreconomia – [email protected]

DISCLAIMER

La redazione di Sinergicamentis dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post e si riserva il diritto di cancellare commenti offensivi, provocatori, inutili o di natura pubblicitaria. Gli utenti del sito che inseriscono commenti, dunque, se ne assumono la piena e totale responsabilità. Le immagini inserite nei post non sono opere degli autori degli articoli né sono di loro proprietà. Tali immagini, tratte dal web, vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”. Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.Infine, la Redazione di SinergicaMentis informa i propri autenti che, a seguito dell’entrata in vigore del nuovo Regolamento Europeo (UE) 2016/679 (c.d. GDPR) relativo alla privacy ed in considerazione dell’importanza che riconosciamo alla tutela dei tuoi dati personali, ha provveduto ad aggiornare la nostra informativa privacy sulla base del principio della trasparenza e di tutti gli elementi richiesti dall’articolo 13 del GDPR.

SinergicaMentis su Twitter

In evidenza

Video del giorno