You are here:  / Economia&Finanza / Innovazione&Tech / Quixa App, il futuro della finanza è nelle App: il 60% dei giovani usa servizi bancari e assicurativi sullo smartphone

Quixa App, il futuro della finanza è nelle App: il 60% dei giovani usa servizi bancari e assicurativi sullo smartphone

 

Milano, 15 febbraio 2017 Per i giovani la finanza si traduce quasi sempre in una App: è quanto rileva l’indagine “Stetoscopio – Il sentire degli assicurati italiani”, promossa dalla compagnia assicurativa online QUIXA e condotta dall’istituto di ricerca MPS Evolving Marketing Research. Ben il 60,5% degli intervistati fra i 25 e i 34 anni dichiara di utilizzare almeno un’applicazione per smartphone o tablet per la gestione del conto corrente, dell’assicurazione o di altri servizi finanziari. Anche quelli che non usano App sarebbero propensi a farlo, se banche e compagnie assicurative riuscissero a intercettare davvero le loro necessità: il 73% dei giovani che non usufruisce di applicazioni finanziarie, infatti, le evita perché trova che le funzionalità proposte non siano abbastanza utili.

Quando si parla di assicurazioni, in particolare, cosa chiede l’utente del futuro a una App? Innanzitutto di semplificare la gestione della polizza e di ricevere un aiuto rapido e puntuale quando occorre. Circa l’83% dei giovani italiani vorrebbe che un’applicazione ricordasse loro la scadenza dell’assicurazione, permettesse di verificare la ricezione dei documenti inviati, segnalasse promozioni e informazioni utili. Quasi l’82% trova essenziale avere la possibilità di chiamare soccorso e ricevere assistenza immediata in caso di necessità. Al terzo posto tra le funzioni più apprezzate c’è la gestione dei sinistri: oltre il 75% vorrebbe avere l’opportunità di effettuare la denuncia e seguire l’iter direttamente dallo smartphone. Il contatto con il servizio clienti è una funzione apprezzata dal 73% degli intervistati. Infine, interessa a un giovane italiano su due l’acquisto della polizza via App.

È proprio per rispondere alle esigenze del consumatore del futuro che è stata sviluppata Quixa APP, l’applicazione gratuita con la quale Quixa vuole garantire ai propri assicurati la più completa assistenza e autonomia anche da mobile. Disponibile gratuitamente sia per sistemi operativi iOS che Android, offre tutte le funzionalità in grado di facilitare la vita dell’assicurato non solo nella gestione della polizza ma soprattutto nel momento del bisogno.

Oltre a fornire tutti i contatti utili del servizio clienti, consente infatti di richiedere velocemente l’assistenza del soccorso stradale rilevando con precisione la posizione dell’assicurato grazie alla geo-localizzazione. In caso di necessità, è possibile trovare la carrozzeria o il centro cristalli più vicino.

Anche la gestione del sinistro diventa più semplice. La denuncia può essere effettuata dallo smartphone allegando direttamente la constatazione amichevole con una foto. La App permette anche di verificare in ogni momento lo stato del sinistro.

Quixa APP permette di avere sempre a portata di mano tutti i documenti di polizza: sarà facile così mostrare il certificato di assicurazione in caso di controlli, come previsto a seguito della dematerializzazione del tagliandino.

Infine la APP permette di finalizzare la polizza comodamente dal proprio smartphone, grazie al caricamento dei documenti necessari con una semplice foto e alla firma elettronica.

Stetoscopio – Il sentire degli italiani

“Stetoscopio – Il sentire degli assicurati italiani” è una ricerca quali-quantitativa che fa parte del progetto “Stetoscopio – Il sentire degli italiani”, un’indagine periodica che si basa su colloqui di gruppo focalizzati sull’esplorazione del vissuto degli intervistati in relazione ad alcune macroaree costanti che definiscono il clima socioculturale al momento dello svolgimento dello studio.

L’indagine prevede per la fase qualitativa la realizzazione di 8 gruppi 2 volte l’anno in 4 differenti aree geografiche con target misto uomini donne. La fase quantitativa è stata condotta con metodologia CATI (Computer Aided Telephone Interviewing) su un campione di 1.000 casi, rappresentativo della popolazione italiana per sesso, fasce d’età (popolazione adulta 18-75 anni), condizione professionale, area geografica, ampiezza comune di residenza.

La ricerca è realizzata da MPS Evolving Marketing Research, istituto di ricerca indipendente con sede a Bergamo, che si occupa da oltre venti anni di ricerche di mercato e consulenza alle aziende.

 

QUIXA

QUIXA è un marchio di AXA Global Direct Seguros y Reaseguros S.A.U., società del Gruppo AXA che opera nel mercato della vendita di polizze auto online. La compagnia è attiva in Spagna con il marchio Direct e in Italia con il marchio QUIXA.

QUIXA è specializzata nella vendita di polizze auto tramite Internet (www.quixa.it) in Italia. Attiva da settembre 2008, la compagnia propone una formula innovativa che unisce ai vantaggi delle assicurazioni auto dirette – prezzo competitivo e multicanalità – un’estrema attenzione alla qualità del servizio al cliente, assicurato dalla presenza di un team di professionisti specializzati.

Il Gruppo AXA

Con 166.000 dipendenti e 103 milioni di clienti in 64 Paesi, il Gruppo AXA è tra i leader mondiali nel settore della protezione assicurativa e dell’asset management. Il fatturato dell’esercizio 2015 in base alle norme IFRS ammonta a 99 miliardi di euro e il risultato operativo a 5,6 miliardi di euro.

 

DISCLAIMER

La redazione di Sinergicamentis dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post e si riserva il diritto di cancellare commenti offensivi, provocatori, inutili o di natura pubblicitaria. Gli utenti del sito che inseriscono commenti, dunque, se ne assumono la piena e totale responsabilità. Le immagini inserite nei post non sono opere degli autori degli articoli né sono di loro proprietà. Tali immagini, tratte dal web, vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”. Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.Infine, la Redazione di SinergicaMentis informa i propri autenti che, a seguito dell’entrata in vigore del nuovo Regolamento Europeo (UE) 2016/679 (c.d. GDPR) relativo alla privacy ed in considerazione dell’importanza che riconosciamo alla tutela dei tuoi dati personali, ha provveduto ad aggiornare la nostra informativa privacy sulla base del principio della trasparenza e di tutti gli elementi richiesti dall’articolo 13 del GDPR.

SinergicaMentis su Twitter

In evidenza

Video del giorno