You are here:  / Finestra sul Mondo / Immagini e video che lasciano il segno... / Osservatorio Venezuela: il popolo continua a manifestare (immagini e video in aggiornamento)

Osservatorio Venezuela: il popolo continua a manifestare (immagini e video in aggiornamento)

 

Venezuela, 25 aprile 2017 – In tutto il Venezuela, non si arresta la marea umana scesa in strada per manifestare contro il governo del presidente Nicolàs Maduro. Infatti, da giorni, il popolo sta manifestando per la rivendicazione dei propri diritti, per la democrazia e la libertà. Una mobilitazione che, stando alle fonti ufficiali, conta al momento 24 morti e migliaia di arrestati. Una situazione sempre più critica che, come evidenziano le immagini e i video (di alcune delle manifestazioni che si sono svolte ieri, 24 aprile) inviate alla redazione di Sinergicamentis – che da tempo segue con apprensione le sorti del Venezuela -, mostrano un Paese sull’orlo di una guerra civile.

Il ponte, autostrada Valencia – Estado Carabobo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Qui, la mobilitazione del 19 aprile 2017: http://sinergicamentis.altervista.org/venezuela-el-pueblo-unido-jamas-sera-vencido/

Rosy Merola

Definisco il mio percorso professionale come un “volo pindarico” dalla Laurea in Economia e Commercio al Giornalismo. Giornalista pubblicista, Addetta stampa, Marketing&Communication Manager, Founder di SinergicaMentis. Da diversi anni mi occupo della redazione di articoli, note e recensioni di diverso contenuto. Per il percorso di studi fatto, tendenzialmente, mi occupo di tematiche economiche. Nello specifico, quando è possibile, mi piace mettere in evidenza il lato positivo del nostro Made in Italy, scrivendo delle eccellenze, start-up, e delle storie di uomini e donne che lo rendono speciale. Tuttavia, una tantum, confesso di cadere nella tentazione di scrivere qualcosa che esula dalla sfera economico-finanziaria (Mea Culpa!). Spaziando dall'arte, alla musica, ai libri, alla cultura in generale. Con un occhio di riguardo nei confronti dei giovani esordienti e di quelle realtà che mi piace definire "startup culturali". Perché, se c'è una frase che proprio non riesco a digerire è che: "La cultura non dà da mangiare". Una affermazione che non è ammissibile. Soprattutto in Italia.

Video del giorno

SinergicaMentis su Twitter

In evidenza