You are here:  / Osservatorio CORONAVIRUS / Salute / Coronavirus: focus sui dati del Cilento, Vallo di Diano, Alburni e Campania (23/04/20)

Coronavirus: focus sui dati del Cilento, Vallo di Diano, Alburni e Campania (23/04/20)

Punto della situazione nel Cilento, Vallo di Diano e Alburni  (dati aggiornati alle ore 8.00 del 23/04/20) – Buone notizie arrivano dalla giornata del 22 aprile. Nel Cilento, Vallo di Diano e Alburni, non si segnalano nuovi casi di contagio. Invece, aumenta il numero di guarigioni. In particolare, sono quattro le persone guarite a Sala Consilina. Guarita anche l’unica persona di Capaccio che aveva contratto il virus.
Andamento che nella provincia di Salerno viene confermato anche dai dati contenuti nel bollettino diffuso – alle 22.00 di ieri –  dall’Unità di crisi. Infatti, su 233 tamponi esaminati nell’ospedale “Ruggi” di Salerno nessuno è risultato positivo. Stesso discorso vale per i 103 tamponi analizzati nel presidio ospedaliero di Eboli.
In Campania, sempre secondo i dati contenuti nello stesso bollettino, si registrano 53 casi positivi.
Di seguito i dati del Cilento, Vallo di Diano e Alburni:
RIPARTIZIONI CASI POSITIVI COMUNE PER COMUNE
🔸 78 SALA CONSILINA (59 +9 guariti +10 deceduti)
🔸 18 CAGGIANO (17+1 deceduto)
🔸 22 AGROPOLI (16+3 guariti +3 deceduti)
🔸 5 VALLO DELLA LUCANIA (3+2 guariti)
🔸 7 AULETTA (5+2 guariti)
🔸 2 SESSA CILENTO
🔸 3 ATENA LUCANA (3 guariti)
🔸13 POLLA (11+1 guarito +1 deceduto)
🔸 4 TEGGIANO (2+2 deceduti)
🔸 7 SASSANO (5+2 guariti)
🔸 1 BUONABITACOLO
🔸 7 SANT’ARSENIO
🔸 2 BUCCINO
🔸 4 MONTESANO SULLA MARCELLANA (2+1 deceduto)
🔸 2 SICIGNANO DEGLI ALBURNI
🔸 8 PADULA
🔸 1 CASALBUONO
🔸 1 SERRAMEZZANA (guarito)
🔸 3 CASAL VELINO
🔸 1 LAURINO
🔸 2 VIBONATI
🔸 1 CAPACCIO – PAESTUM (guarito)
🔸 1 SANZA
🔸 1 MONTECORICE
🔸 1 MONTANO ANTILIA (guarita)
TOTALE: 152
(Nel totale non sono compresi i guariti e i deceduti. I casi positivi sono stati meglio geolocalizzati e redistribuiti in riferimento al loro paese d’origine)

FOCUS REGIONE CAMPANIA

(Aggiornamento Unità di Crisi del 22 aprile ore 22.00)
L’Unità di Crisi della Regione Campania comunica che sono pervenuti i seguenti dati:
– Ospedale Cotugno di Napoli: sono stati esaminati 715 tamponi di cui 30 risultati positivi;
– Ospedale Ruggi di Salerno: sono stati esaminati 233 tamponi di cui nessuno risultato positivo;
– Ospedale Sant’Anna di Caserta: sono stati esaminati 72 tamponi, di cui nessuno positivo;
– Asl di Caserta presidi di Aversa-Marcianise: sono stati esaminati 138 tamponi di cui 1 risultato positivo;
– Ospedale Moscati di Avellino: sono stati esaminati 92 tamponi di cui nessuno risultato positivo;
– Ospedale San Paolo di Napoli: sono stati esaminati 158 tamponi di cui 3 positivi;
– Azienda Universitaria Federico II: sono stati esaminati 227 tamponi di cui 3 positivi;
– Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno: sono stati esaminati 576 tamponi di cui 13 positivi;
– Ospedale di Nola: sono stati esaminati 79 tamponi, di cui 1 positivo;
– Ospedale San Pio di Benevento: sono stati esaminati 80 tamponi, di cui 1 risultato positivo;
– Ospedale di Eboli: sono stati esaminati 103 tamponi, di cui nessuno positivo;
– Laboratorio di biotecnologie avanzate del CEINGE: sono stati esaminati 150 tamponi, di cui 1 risultato positivo.
🔸 Positivi di oggi: 53
🔸 Tamponi di oggi: 2.623
🔸 Totale complessivo positivi Campania: 4.238
🔸 Totale complessivo tamponi Campania: 58.324
(Aggiornamento Unità di Crisi del 22 aprile ore 17.00)
Il punto alle ore 23.59 di ieri:
🔸 Totale positivi: 4.185 (+50)
🔸 Totale tamponi: 55.701 (+2.153)
🔸 Totale deceduti: 327 (+(10)
🔸 Totale guariti: 860 (di cui 775 totalmente guariti e 85 clinicamente guariti) (-12)
Il riparto per provincia:
🔸 Provincia di Napoli: 2.263 (di cui 860 Napoli Città e 1403 Napoli provincia)
(Provincia di Napoli +36, di cui: +13 Napoli Città e +23 Napoli provincia)
🔸 Provincia di Salerno: 641 (+8)
🔸 Provincia di Avellino: 434 (+6)
🔸 Provincia di Caserta: 404 (+1)
🔸 Provincia di Benevento: 170 (0)
🔸 Altri in fase di verifica Asl: 273 (-1)
(Aggiornamento Unità di Crisi del 21 aprile ore 17.00)
Il punto alle ore 23.59 di ieri:
🔸 Totale positivi: 4.135
🔸 Totale tamponi: 53.548
🔸 Totale deceduti: 317
🔸 Totale guariti: 872 (di cui 693 totalmente guariti e 179 clinicamente guariti)
ITALIA – «Scende il numero dei ricoverati con sintomi e dei pazienti in terapia intensiva», così si legge nel comunicato stampa diffuso dalla Protezione Civile. In esso si sottolinea che nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del Coronavirus sul nostro territorio – al 22 aprile – il totale delle persone che hanno contratto il virus è 187.327, con un aumento rispetto a dati comunicati il 21 aprile di 3.370 nuovi casi. Pur rimanendo alto, si riduce il numero dei deceduti che al momento della diffusione del bollettino erano 437, mentre il totale sale a 25.085. Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 54.543, con un incremento di 2.943 persone rispetto a ieri. Il numero totale di attualmente positivi è di 107.699, con una riduzione di 10 assistiti rispetto a ieri. Infine, sono 2.384 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, con una flessione di 87 pazienti rispetto a ieri.
Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono: 34.242 in Lombardia, 13.084 in Emilia-Romagna, 15.122 in Piemonte, 9.991 in Veneto, 6.167 in Toscana, 3.476 in Liguria, 3.230 nelle Marche, 4.463 nel Lazio, 2.998 in Campania, 1.874 nella Provincia autonoma di Trento, 2.874 in Puglia, 1.308 in Friuli Venezia Giulia, 2.287 in Sicilia, 2.108 in Abruzzo, 1.512 nella Provincia autonoma di Bolzano, 371 in Umbria, 833 in Sardegna, 821 in Calabria, 501 in Valle d’Aosta, 232 in Basilicata e 205 in Molise.
Come sempre, si raccomanda tutti di seguire le restrizioni imposte da Governo e Regione. Soprattutto, se non nei casi espressamente previsti, si deve restare a casa.
I dati possono variare nel corso della giornata.
Rosy Merola

Definisco il mio percorso professionale come un “volo pindarico” dalla Laurea in Economia e Commercio al Giornalismo. Giornalista pubblicista, Addetta stampa, Marketing&Communication Manager, Founder di SinergicaMentis. Da diversi anni mi occupo della redazione di articoli, note e recensioni di diverso contenuto. Per il percorso di studi fatto, tendenzialmente, mi occupo di tematiche economiche. Nello specifico, quando è possibile, mi piace mettere in evidenza il lato positivo del nostro Made in Italy, scrivendo delle eccellenze, start-up, e delle storie di uomini e donne che lo rendono speciale. Tuttavia, una tantum, confesso di cadere nella tentazione di scrivere qualcosa che esula dalla sfera economico-finanziaria (Mea Culpa!). Spaziando dall'arte, alla musica, ai libri, alla cultura in generale. Con un occhio di riguardo nei confronti dei giovani esordienti e di quelle realtà che mi piace definire "startup culturali". Perché, se c'è una frase che proprio non riesco a digerire è che: "La cultura non dà da mangiare". Una affermazione che non è ammissibile. Soprattutto in Italia.

SinergicaMentis su Twitter

Video del Giorno

In evidenza

error: Content is protected !!