You are here:  / MusicalMentis / Lo Stato Sociale, esce oggi “Il Paese dell’Amore”: soundtrack ufficiale di “ROMOLO + GIULY-LA GUERRA MONDIALE ITALIANA”

Lo Stato Sociale, esce oggi “Il Paese dell’Amore”: soundtrack ufficiale di “ROMOLO + GIULY-LA GUERRA MONDIALE ITALIANA”

 

Esce oggi il nuovo brano de Lo Stato Sociale “Il Paese dell’Amore” e sarà la soundtrack ufficiale di “ROMOLO + GIULY-LA GUERRA MONDIALE ITALIANA” l’attesissima serie comedy prodotta da Wildside e Zerosix per Fox Networks Group che sarà in onda in prima visione assoluta dal 17 settembre su Fox (Sky,112). Dopo il grande successo di Facile la band torna con un brano inedito come regalo di fine tour ai suoi fan.

Il Paese dell’amore, Garrincha dischi/ Island Records, è interpreta da Enrico Roberto in arte Carota è scritta come sempre da tutti i regaz, e celebra l’ironica e travagliata storia d’amore dei protagonisti della serie tv di Fox. La produzione è stata seguita da Fabio Gargiulo già produttore degli inediti di Primati.

Ecco i link per ascoltare il brano e vedere il video:
http://vevo.ly/Snfokf

https://isl.lnk.to/ilpaesedellamore

Il brano elenca le contraddizioni e i paradossi del nostro paese in una chiave fortemente satirica e si sposa felicemente con il mood della serie dove l’eterna rivalità tra Roma Nord e Roma Sud è lo specchio di un conflitto più ampio che esce dal Grande Raccordo Anulare e coinvolge il resto d’Italia, tracciandone un quadro da Guerra Mondiale all’italiana.

“Quando ci chiedono se è possibile scrivere canzoni in tour rispondiamo sempre di si: è il modo migliore di far passare il tempo in furgone e nelle camere d’albergo. Un giorno era venuto fuori un embrione musicale per il ritornello che era perfetto per la serie televisiva di Fox di cui ci avevano parlato. Il tema vocale che seguiva il ritornello era super catchy e poteva adattarsi bene alla forma della sigla. Le strofe sono molto scarne di suoni per dare spazio e dirompenza alla melodia e al testo. pianoforte, basso e Kick drum suonano infatti sugli stessi accenti lasciando molta libertà alla voce. Sul ritornello abbiamo avuto l’idea di inserire un suono di sirena in background che oltre a rendere il tutto più ricco in frequenze richiama anche l’estetica tarantiniana che abbiamo scelto per il video

Il video realizzato con la regia di Davide Spina e Matteo Bombarda è una parodia di una celebre scena de “Le Iene” di Quentin Tarantino. Lodo(Lodovico Guenzi), nei panni di Mr Blond tortura un pupazzo facendo il verso al film. Nel video il pupazzo è uno dei protagonisti della serie, Tciù, stravagante personaggio con “leggera” dipendenza dalla cocaina che sognava di diventare una star della televisione o della politica. Protagonisti del video de “Il Paese dell’amore” anche altri due interpreti della serie di FoxFortunato Cerlino (don Pietro Savastano in GomorraGiorgio Mastrota. Il videoclip fortemente autoironico vede Lodo al telefono con Giorgio Mastrota, che mentre chiede il riscatto di Tciù, deve più volte spiegare chi sia Lo Stato Sociale: “…dài quelli di Una Vita in Vacanza …Quelli della vecchia che balla!”.

I regaz si sono subito incuriositi davanti a questa proposta di Fox: “Quando ci hanno contattato raccontandoci l’idea del progetto ci è sembrata una cosa molto stimolante. Ci divertiva l’idea di lavorare per la prima volta con un tema assegnato, come a scuola. Poi si sa, a noi piace sempre cimentarci nelle cose che non sappiamo fare e non abbiamo mai fatto… potevamo forse tirarci indietro adesso che ci hanno chiesto di scrivere un pezzo per la colonna sonora di una serie televisiva?”

Nell’anno che verrà ricordato come quello di “Una vita in vacanza” i ragazzi paradossalmente hanno lavorato come mai prima e non è detto non sia in arrivo qualche ulteriore sorpresa. Nel frattempo sta per concludersi il grande successo di Una Vita in Vacanza Tour; le ultime date sono al District Festival di Legnano 01/09, all’Home Festival di Treviso 02/09,  Argenta  (Fe) 10/09 e Piazza del Campo Siena 28/9 ma la band va in ferie lasciando una nuova canzone da imparare e da cantare nell’attesa del loro ritorno.

UNA VITA IN VACANZA TOUR

District Festival – Legnano (MI) – 01/09

Home Festival – Treviso – 02/09

Argenta (FE) – 10/09

BRIGHT — Piazza del Campo  Siena – 28/09

Il tour è organizzato da Antenna Music Factory.

ROMOLO + GIULY – LA TRAMA

Al centro del racconto la travagliata storia d’amore tra Romolo e Giuly, coppia di eredi dei Montacchi e dei Copulati, potenti famiglie della Capitale che rimandano con ironia alla matrice shakespeariana della più famosa e tragica storia d’amore mai raccontata. L’incontro tra i due ragazzi fa riesplodere il conflitto ancestrale tra l’opulenta e “fighetta” Roma Nord e la verace e “coatta” Roma Sud. La Capitale è troppo piccola per contenere la feroce rivalità tra le due famiglie, che si combattono per conquistare la poltrona di Sindaco di Roma, rimasta vacante in attesa delle prossime elezioni.

A segnare l’inizio degli imprevedibili accadimenti che cambieranno per sempre il volto della Città eterna è l’incontro fortuito tra Romolo Montacchi (Alessandro D’Ambrosi, Un medico in famiglia) e Giuly Copulati (Beatrice ArneraAddio fottuti musi verdi, Puoi baciare lo sposo). Giuly è destinata, come usanza del suo mondo, un matrimonio di convenienza, ma l’inaspettata scintilla amorosa scaturita dall’incontro con Romolo cambierà il suo destino. Ma se Roma è in lotta, il resto d’Italia non rimane a guardare e una terribile e sotterranea minaccia incombe sulla Capitale. Napoli e Milano – capitanate rispettivamente Don Alfonso (Fortunato CerlinoGomorra) e da Giorgio Mastrota (nei panni di se stesso) – unite dall’odio per Roma si coalizzano nella più insospettabile delle alleanze. Le due città sono infatti esasperate dal bullismo culturale dei romani, che da sempre dileggiano i milanesi come dei noiosi stakanovisti avvolti dalla nebbia e i napoletani come “mariuoli” sommersi dai rifiuti e dal caos.

Milano è stata privata persino della settimana della moda, trasferita di peso a Roma Nord su richiesta del boss Massimo Copulati (Massimo CiavarroSapore di mare 2 – un anno dopo, Celluloide), mentre il Vesuvio è stato trasformato da Arfio Montacchi (Federico PacificiNon uccidere, La linea verticale) in un immenso inceneritore “naturale”, a seguito della chiusura della discarica romana di Malagrotta, giunta al collasso.

L’obiettivo di questa impensabile alleanza fra Napoli e Milano è semplice e chiara: una volta realizzata la presa di Roma, le due città intendono separare l’Italia. Al Nord un efficientissima S.p.A., gestita da un Cda massonico a Milano; al Sud una rinnovata monarchia di stampo borbonico.

Ma come realizzare la conquista della Città Eterna? L’amore contrastato tra Romolo e Giuly e l’inasprirsi dello scontro tra Montacchi e Copulati rappresentano l’occasione perfetta. La rivalità politica tra le parti si è ormai trasformata in una furibonda battaglia che coinvolge tutti i quartieri della città in uno scontro in bilico fra l’epico e il grottesco senza esclusione di colpi. Finalmente il momento dell’invasione della Capitale tanto atteso dall’asse Napoli-Milano è giunto. È scoppiata la “Guerra mondiale italiana”.

SITO WEB

https://www.mondofox.it/romolo-e-giuly-la-guerra-mondiale-italiana/

FACEBOOK

https://www.facebook.com/RomoloGiulyFOX/

#RomoloGiuly 

DISCLAIMER

La redazione di Sinergicamentis dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post e si riserva il diritto di cancellare commenti offensivi, provocatori, inutili o di natura pubblicitaria. Gli utenti del sito che inseriscono commenti, dunque, se ne assumono la piena e totale responsabilità. Le immagini inserite nei post non sono opere degli autori degli articoli né sono di loro proprietà. Tali immagini, tratte dal web, vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”. Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.Infine, la Redazione di SinergicaMentis informa i propri autenti che, a seguito dell’entrata in vigore del nuovo Regolamento Europeo (UE) 2016/679 (c.d. GDPR) relativo alla privacy ed in considerazione dell’importanza che riconosciamo alla tutela dei tuoi dati personali, ha provveduto ad aggiornare la nostra informativa privacy sulla base del principio della trasparenza e di tutti gli elementi richiesti dall’articolo 13 del GDPR.

SinergicaMentis su Twitter

In evidenza

Video del giorno