You are here:  / Sociale / Su il Sipario... / Milano, Galà Benefico con Eleonora Abbagnato per Policlinico WiFi

Milano, Galà Benefico con Eleonora Abbagnato per Policlinico WiFi

 

galà

MILANO, 02 MAGGIO 2015 – Un Galà di danza da sogno, che vedrà tornare sulle scene milanesi dopo quasi dieci anni di assenza Eleonora Abbagnato, prima étoile italiana dell’Opéra National de Paris, da poco nominata direttrice del Corpo di ballo del Teatro dell’Opera di Roma. L’appuntamento è per martedì 9 giugno 2015, alle ore 21.00, al Teatro degli Arcimboldi di Milano.

Un grande evento a scopo benefico, voluto e realizzato grazie alla collaborazione di tre associazioni di volontariato che operano all’interno della Fondazione Ca’ Granda Policlinico di Milano: Associazione per il Bambino Nefropatico ABN-ONLUS, Fondazione Visitatrici per la Maternità Ada Bolchini Dell’Acqua ONLUS e Fondazione per la Ricerca e la Terapia in Urologia R.T.U ONLUS.

Il programma artistico della serata metterà in scena le coreografie più celebri del repertorio classico, offrendo al pubblico l’emozione di vedere danzare la famosa étoile accompagnata da alcuni tra i più brillanti nomi del mondo della danza internazionale: Stephane Bullion – étoile Opera de Paris; Mathieu Ganio – étoile Opera de Paris; Ashley Bouder – principal New York City Ballet; Joaquin De Luz – principal New York City Ballet; Audric Bezard – primo ballerino Opera de Paris; Amandine Albisson – étoile Opera de Paris.

Un’occasione preziosa per assistere a uno spettacolo di grande fascino, quindi, ma anche per fare del bene. L’incasso della serata, infatti, sarà devoluto a favore di un importante progetto del Policlinico di Milano: la realizzazione di una rete Wi-Fi diffusa a tutte le “Aree Paziente” dell’Ospedale – degenze, day hospital e ambulatori – con accesso libero e gratuito. Un servizio che andrà a beneficio di tutti: pazienti, famigliari e operatori sanitari.

Per la prima volta nella storia dell’Ospedale, nel ricco panorama delle realtà di volontariato presenti al suo interno, tre associazioni hanno unito le proprie forze in nome di un progetto comune. Il Wi-Fi diffuso in tutta la struttura ospedaliera, tra le più antiche d’Italia e composta da ben 27 padiglioni, rappresenta un notevole passo avanti non solo dal punto di vista dell’aggiornamento tecnologico ma anche del percorso di umanizzazione dell’Ospedale. Tra gli scopi principali dell’iniziativa, infatti, c’è quello di migliorare la qualità del tempo di ricovero e di ridurre al minimo gli effetti della “frattura” rispetto alla vita quotidiana che spesso provoca la permanenza in ospedale, consentendo a pazienti e famigliari di mantenersi in contatto con il mondo esterno.

Un’esigenza avvertita soprattutto dai più giovani, per cui la condivisione con amici e compagni di scuola è fondamentale: restare collegati con la vita fuori dall’ospedale allevia l’ansia, migliora il tono dell’umore e si ripercuote positivamente anche in termini di risposta alle cure mediche. Anche sotto il profilo dell’organizzazione del lavoro all’interno della struttura ospedaliera, la rete Wi-Fi produrrà importanti vantaggi: ad esempio, per gli operatori sarà possibile gestire i dati della Cartella Clinica Elettronica utilizzando un dispositivo mobile per le attività al posto letto, difficilmente “informatizzabili” con stazioni di lavoro fisse.

L’evento gode del Patrocinio di Regione Lombardia, Città Metropolitana di Milano e Comune di Milano. E’ inoltre inserito nel cartellone nella Stagione del Teatro degli Arcimboldi e dunque all’interno della programmazione di Expo in Città.

Informazioni e prevendita telefonica allo 02 465.467.467 (da lunedì a venerdì – ore 10/13 e 14/17). Biglietti da 35 a 200 euro – esclusi i diritti di prevendita. Altre prevendite su www.vivaticket.it – www.ticketone.it

L’Associazione per il Bambino Nefropatico ABN- ONLUS nasce nel 1978 grazie ad un gruppo di personalità del mondo economico e sanitario milanese per ovviare alla mancanza di un servizio di Nefrologia e Dialisi Pediatrica nella Milano moderna. L’Associazione ha lo scopo di sostenere le attività medico, scientifiche ed assistenziali nel campo della Nefrourologia Pediatrica e Terapia Intensiva Pediatrica e ogni iniziativa della Clinica Pediatrica G. e D. De Marchi e della Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico in ambito pediatrico.

Sostiene iniziative di supporto sanitario, di assistenza sociale, di ricerca clinica per arrecare benefici ai bambini con patologie gravi e invalidanti.

L’Associazione assiste i bambini e le famiglie fornendo supporto finanziario e l’uso di un appartamento per chi viene da altre città, organizza e finanzia le vacanze dei bambini in dialisi, assistiti da personale medico e infermieristico della clinica, in località dove il Sistema Sanitario Nazionale ha disponibilità di posti letto dialisi, finanzia l’acquisto di ogni tipo di apparecchiature a supporto dei reparti creati e inoltre finanzia la ricerca, l’aggiornamento scientifico in Italia e all’estero, offre borse di studio e contratti a giovani medici e tecnici di laboratorio.

La Fondazione Visitatrici per la Maternità Ada Bolchini ONLUS nasce nel 1924 su iniziativa del professor Luigi Mangiagalli e di Ada Bolchini Dell’Acqua, in collaborazione con alcune volontarie della proficua solidarietà ambrosiana, con l’obiettivo di aiutare le ragazze madri a gestire una maternità difficile dal punto di vista psicologico ed economico.

Negli anni l’associazione ha aperto una casa per ospitare le mamme in difficoltà e nel 1946 ha realizzato il primo Libretto Verde, un’agenda di informazioni utili che esiste ancora oggi. Nel 1956 nasce una nuova casa materna che nel ventennio successivo si affianca all’attività di gestione di asili nido e scuole. La Fondazione continua a fornire ospitalità gratuita alle mamme, i cui bambini sono ricoverati nei reparti di neonatologia in Mangiagalli o De Marchi, nella struttura di accoglienza “Casa Costanza”.

La Fondazione per la Ricerca e Terapia in Urologia RTU ONLUS nasce 15 anni fa per volontà di un paziente, con lo scopo di sostenere, nell’ambito del servizio pubblico, lo sviluppo dell’attività clinica, scientifica e didattica volta alla diagnosi e alla cura delle malattie urologiche. La Fondazione ha individuato nel Padiglione Cesarina Riva, Unità Operativa di Urologia dell’Ospedale Policlinico di Milano, la struttura ospedaliera più consona allo sviluppo dei propri progetti che oggi è un Centro di Eccellenza in Urologia all’avanguardia grazie al continuo aggiornamento sia scientifico che tecnologico.

SinergicaMentis su Twitter

Video del Giorno

In evidenza

error: Content is protected !!