You are here:  / Suggerimento editoriale... / Leone Editore, a novembre: “A un figlio, amoroso giglio”, il nuovo libro di Patrizia Zangla

Leone Editore, a novembre: “A un figlio, amoroso giglio”, il nuovo libro di Patrizia Zangla

 a-un-figlio-amoroso-giglio_LRG

Dopo i consensi raccolti da L’ Italia in camicia nera, il volume che nel 2014 ripercorreva la vita quotidiana degli italiani sotto il regime fascista, a dicembre arriva in libreria A un figlio, amoroso giglio, il nuovo libro di Patrizia Zangla, ancora una volta pubblicato da Leone Editore.

Strutturato in una serie di voci tematiche, dalla A di «amore» alla Z di «Zorro», il volume nasce dall’esperienza umana e professionale dell’autrice siciliana, insegnante liceale di storia e filosofia.

 

Nei ricordi di Zangla, nelle suggestioni proposte al figlio diciottenne con commoventi affetto e sollecitudine, ci sono lo stare insieme nei riti della vita quotidiana, il piacere spensierato della musica pop, dei libri e dei fumetti: ecco allora le citazioni di Kant e Gianni Morandi, di Martin Heidegger e dei fumetti di Quino, ma anche le riflessioni sulla necessità di crescere, prima o poi, e di prendere posizione sui grandi drammi collettivi che a tappe regolari hanno marchiato a fuoco il secondo Novecento italiano e mondiale.

Se per la generazione di Patrizia Zangla questo punto di non ritorno, la fine delle illusioni sessantottine è rappresentata dal delitto Moro e dalle stragi di mafia degli anni Ottanta e Novanta, per quella dell’«amoroso figlio» la tragedia che ha costretto ad aprire gli occhi è certamente l’11 settembre, con la coda velenosa rappresentata dall’avanzata dellIsis. Drammi epocali ripercorsi da Zangla con un’accurata ricostruzione fattuale che rende il libro un utile strumento di discussione tra genitori e figli, oltre che tra studenti e professori, e che suggerisce come nei cambiamenti di costume le diverse generazioni vivano gioie e drammi simili nelle forme e nello spirito.

Con A un figlio Patrizia Zangla si conferma voce vivace e autonoma, capace di percorrere in modo stimolante il confine tra saggistica e autobiografia. Un’autrice su cui Leone Editore, casa editrice che ha fatto della curiosità il suo motore culturale, continuerà a puntare anche nei prossimi anni.

L’AUTRICE

 

Patrizia Zangla vive a Barcellona Pozzo di Gotto, in provincia di Messina, e insegna storia e filosofia presso il liceo classico della città. Specializzata in storia contemporanea, è autrice di saggi storici che analizzano vari aspetti dell’antisemitismo e dei totalitarismi, oltre che di articoli giornalistici di cultura, costume e società. Con Leone Editore ha già pubblicato 1943-1945: L’Italia in camicia nera (2014).

SinergicaMentis su Twitter

Video del Giorno

In evidenza

error: Content is protected !!