You are here:  / Osservatorio CORONAVIRUS / Salute / Covid-19: Bollettino Ufficiale della Protezione Civile (dati 17/04/2020)

Covid-19: Bollettino Ufficiale della Protezione Civile (dati 17/04/2020)

Conferenza stampa del 17 aprile (ore 18.00)
La Protezione Civile ha deciso di ridurre a due gli appuntamenti settimanali (lunedì e giovedì) con la conferenza stampa di aggiornamento dei dati dell’epidemia. Come nei giorni passati, il miglioramento più evidente riguarda la riduzione dei casi in terapia intensiva.  Sono 575 le vittime da Coronavirus registrate nelle ultime 24 ore. Sale così a 22.745 il totale dei morti dall’inizio della pandemia (ieri erano 22.170 e le vittime in 24 ore erano state 525 ). La variazione totale dei positivi è di +355, per un totale di 106.962 (ieri erano 106.607). Il totale dei tamponi effettuati oggi raggiunge quota 1.244.108. I casi totali di contagi dall’inizio del monitoraggio dell’epidemia sono ora 172.434, con un aumentodi 3.493 in un giorno (ieri erano 168.941). Al monento della scrittura, i pazienti dimessi sono in totale 42.727, con 2.563 persone guarite nelle ultime 24 ore (ieri erano +2.072).
DATI ITALIA – I casi del contagio distribuito di regione in regione:
  • 33.434 in Lombardia
  • 13.585 in Emilia Romagna
  • 13.998 in Piemonte
  • 10.618 in Veneto
  • 6.583 in Toscana
  • 3.459 in Liguria
  • 3.157 nelle Marche
  • 4.214 nel Lazio
  • 3.027 in Campania
  • 1.990 a Trento
  • 2.656 in Puglia
  • 1.428 in Friuli Venezia Giulia
  • 2.139 in Sicilia
  • 1.942 in Abruzzo
  • 1.582 a Bolzano
  • 494 in Umbria
  • 872 in Sardegna
  • 819 in Calabria
  • 491 in Valle d’Aosta
  • 266 in Basilicata
  • 208 in Molise
FOCUS REGIONE CAMPANIA – «Chi preme per affrettare la ripresa di tutto ma dobbiamo avere grande senso di responsabilità. Se dovessimo avere corse in avanti in regioni dove c’è il contagio così forte la Campania chiuderà i suoi confini. Faremo una ordinanza per vietare l’ingresso dei cittadini provenienti da quelle regioni», così il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nel corso della conferenza stampa di oggi. In particolare, De Luca si è detto contrario alle posizioni dei governatori del Nord (e della Sicilia) che stanno pensando a uno stop anticipato del lockdown da Coronavirus.
(Aggiornamento Unità di Crisi del 17 aprile ore 17.00)
Il punto alle ore 23.59 di ieri:
Totale positivi: 3.951
Totale tamponi: 43.697
Totale deceduti: 293
Totale guariti: 631 (di cui 457 totalmente guariti e 174 clinicamente guariti)
Il riparto per provincia:
Provincia di Napoli: 2.109 (di cui 826 Napoli Città e 1283 Napoli provincia)
Provincia di Salerno: 599
Provincia di Avellino: 423
Provincia di Caserta: 393
Provincia di Benevento: 164
Altri in fase di verifica Asl: 263

(Aggiornamento Unità di Crisi del 16 aprile ore 22.00)
L’Unità di Crisi della Regione Campania comunica che sono pervenuti i seguenti dati:
– Ospedale Cotugno di Napoli: sono stati esaminati 822 tamponi di cui 32 risultati positivi;
– Ospedale Ruggi di Salerno: sono stati esaminati 315 tamponi di cui 5 positivi;
– Ospedale Sant’Anna di Caserta: sono stati esaminati 46 tamponi, di cui nessuno positivo;
– Asl di Caserta presidi di Aversa-Marcianise: sono stati esaminati 215 tamponi di cui uno positivo;
– Ospedale Moscati di Avellino: sono stati esaminati 143 tamponi di cui 1 positivo;
– Ospedale San Paolo di Napoli: sono stati esaminati 55 tamponi di cui 1 positivo;
– Azienda Universitaria Federico II: sono stati esaminati 85 tamponi di cui 5 positivi;
– Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno: sono stati esaminati 441 tamponi di cui
14 positivi;
– Ospedale di Nola: sono stati esaminati 138 tamponi, di cui 5 positivi;
– Ospedale San Pio di Benevento: sono stati esaminati 80 tamponi, nessuno positivo;
– Ospedale di Eboli: sono stati esaminati 61 tamponi di cui nessuno positivo.
Positivi di oggi: 64
Tamponi di oggi: 2.401
Totale complessivo positivi Campania: 3.951
Totale complessivo tamponi Campania: 43.697
(Dati diffusi dall’Unità di Crisi il 16 aprile ore 17.00)
Il punto alle ore 23.59 di ieri:
Totale positivi: 3.887 (+80)
Totale tamponi: 41.296 (1.762)
Totale deceduti: 286 (+8)
Totale guariti: 483 (di cui 378 totalmente guariti e 105 clinicamente guariti)
(+41)
(Aggiornamento Unità di Crisi del 16 aprile ore 22.00)
Il riparto per provincia:
🔸Provincia di Napoli: 2.072 (di cui 822 Napoli Città e 1250 Napoli provincia)
(Tot provincia Napoli: +46; +6 Napoli città e +40 Napoli provincia)
🔸Provincia di Salerno: 587 (+23)
🔸Provincia di Avellino: 416 (+9)
🔸Provincia di Caserta: 393 (+3)
🔸Provincia di Benevento: 157 (0)
🔸Altri in attesa di verifica Asl: 262 (+1)
(Dati diffusi dall’Unità di Crisi il 15 aprile ore 17.00)
🔸 Totale positivi: 3.807 (+38 in 24 ore)
🔸 Totale tamponi: 39.534 (+1.440)
🔸 Totale deceduti: 278 (+18)
🔸 Totale guariti: 442 (di cui 329 totalmente guariti e 113 clinicamente guariti, +47 i guariti complessivi rispetto all’ultima rilevazione)
 
LOMBARDIA – Nel corso dell’ultima giornata sono stati effettuati 10.706 nuovi tamponi, un dato che porta a 232.674 il numero complessivo di tamponi effettuati da Regione Lombardia a partire dall’inizio dell’epidemia. Rispetto a ieri si registra un incremento di 941 nuovi contagi, per un totale di 63.094 cittadini lombardi risultati positivi al Covid-19. Di questi, 11.356 sono attualmente ricoverati in ospedale senza seguire una terapia intensiva (-687 rispetto al dato di ieri), mentre sono 1.032 i pazienti che si trovano al momento ricoverati in terapia intensiva (-42 rispetto a ieri). Nelle ultime ventiquattro ore 1.439 persone sono state dimesse, per un totale di 39.098 cittadini dimessi a partire dall’inizio dell’epidemia. Di questi, 18.396 sono guariti dopo essere passati in ospedale, una cifra in crescita di 541 unità rispetto ai dati registrati ieri. Il numero complessivo di deceduti sale a 11.608 persone, a fronte delle 231 vittime registrate nel corso dell’ultima giornata.

 Rosy Merola

Definisco il mio percorso professionale come un “volo pindarico” dalla Laurea in Economia e Commercio al Giornalismo. Giornalista pubblicista, Addetta stampa, Marketing&Communication Manager, Founder di SinergicaMentis. Da diversi anni mi occupo della redazione di articoli, note e recensioni di diverso contenuto. Per il percorso di studi fatto, tendenzialmente, mi occupo di tematiche economiche. Nello specifico, quando è possibile, mi piace mettere in evidenza il lato positivo del nostro Made in Italy, scrivendo delle eccellenze, start-up, e delle storie di uomini e donne che lo rendono speciale. Tuttavia, una tantum, confesso di cadere nella tentazione di scrivere qualcosa che esula dalla sfera economico-finanziaria (Mea Culpa!). Spaziando dall'arte, alla musica, ai libri, alla cultura in generale. Con un occhio di riguardo nei confronti dei giovani esordienti e di quelle realtà che mi piace definire "startup culturali". Perché, se c'è una frase che proprio non riesco a digerire è che: "La cultura non dà da mangiare". Una affermazione che non è ammissibile. Soprattutto in Italia.

SinergicaMentis su Twitter

Video del Giorno

In evidenza

error: Content is protected !!