You are here:  / Liber(in)Mentis / Suggerimento editoriale... / “La minestra è maritata, ritratto storico della gastronomia meridionale”: riedizione del libro di Gennaro Avano

“La minestra è maritata, ritratto storico della gastronomia meridionale”: riedizione del libro di Gennaro Avano

 

Napoli, 19 luglio 2019 – Nel nostro intento di valorizzare e dare spazio al talento e al bello che ci circonda,  vogliamo  evidenziare un’opera, o meglio, la ri-edizione di un volume scritto dal prof. Gennaro Avano dal titolo: “La minestra è maritata, ritratto storico della gastronomia meridionale” che analizza, sul piano storico-antropologico, la gastronomia delle provincie meridionali.

Il libro, che è una seconda edizione ampliata e integrata con immagini, è pubblicato dalla casa editrice Magenes di Milano1 e si fregia della prefazione del m° Alfonso Iaccarino, chef plurititolato e tristellato Michelin.

Il tratto caratterizzante il lavoro è quello di una ricostruzione storico-antropologica della gastronomia del Sud Italia intesa come espressione culturale organica, esso offre quindi una lettura che tenta il superamento della antistorica rappresentazione regionalizzata delle cucine meridionali.

L’opera

La minestra è maritata – ritratto storico della gastronomia meridionale” è un volume in cui è rappresentata una ricostruzione storico-antropologica della gastronomia del Sud Italia intesa come espressione culturale organica.
Questa seconda edizione del libro (che si fregia della prefazione di Alfonso Iaccarino chef plurititolato e tristellato Michelin) è edito dalla casa editrice Magenes di Milano.

All’interno dell’opera trovano spazio le storie e le specialità delle gastronomie provinciali del Sud e la frequente condivisione di ricette comuni a molti territori, anche di regioni diverse.

In appendice anche un piccolo ricettario che illustra il procedimento di venti “capolavori” della cucina del Meridione d’Italia”.

Ecco come l’editore presenta il volume:

Raccontare la storia del cibo, quando si parla di Italia, significa viaggiare sulle navi che trasportavano il prezioso olio d’oliva, sedere alla tavola dei re e camminare tra i vicoli delle città che crescevano, entrare nelle botteghe dei pittori e scultori e poi partire per un giro intorno al mondo.

Distesa nel cuore del Mediterraneo, l’Italia meridionale è stata il teatro in cui questa grande storia ha preso il via, anche grazie alle sue terre soleggiate e fertili. Il libro racconta la storia della gastronomia tra Napoli e la Sicilia nel corso dei secoli, partendo dagli ingredienti e arrivando ai grandi classici della cucina del Sud Italia, dalla pasta alla pizza, dalla mozzarella di bufala alla parmigiana, dal babà al cannolo siciliano. Così facendo ci racconta la storia delle culture che li hanno creati e di quella che li ha consacrati”.

1 La prima edizione del 2016 era Effepilibri di Monteporzio Catone RM

DISCLAIMER

La redazione di Sinergicamentis dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post e si riserva il diritto di cancellare commenti offensivi, provocatori, inutili o di natura pubblicitaria. Gli utenti del sito che inseriscono commenti, dunque, se ne assumono la piena e totale responsabilità. Le immagini inserite nei post non sono opere degli autori degli articoli né sono di loro proprietà. Tali immagini, tratte dal web, vengono pubblicate per scopi esclusivamente illustrativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941, “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”. Qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo per la tempestiva rimozione.Infine, la Redazione di SinergicaMentis informa i propri autenti che, a seguito dell’entrata in vigore del nuovo Regolamento Europeo (UE) 2016/679 (c.d. GDPR) relativo alla privacy ed in considerazione dell’importanza che riconosciamo alla tutela dei tuoi dati personali, ha provveduto ad aggiornare la nostra informativa privacy sulla base del principio della trasparenza e di tutti gli elementi richiesti dall’articolo 13 del GDPR.

SinergicaMentis su Twitter

In evidenza

Video del giorno